Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
XagenaNewsletter

The Leiden 85-Plus Study: associazione tra apatia e malattia vascolare negli anziani


L’apatia è definita come un’importante perdita di motivazione in tutti i domini delle funzioni quotidiane. Soprattutto in età avanzata, l’apatia potrebbe essere una sindrome neuropsichiatria specifica, distinta dalla depressione.
Ci sono indicazioni che l’apatia nei soggetti anziani sia correlata alla malattia vascolare.

Ricercatori della Leiden University in Olanda hanno valutato la relazione tra malattia vascolare e apatia nei soggetti di 85 anni d’età o oltre.

Il Leiden 85-Plus Study è uno studio prospettico, basato sulla popolazione che ha interessato 500 soggetti anziani.
La malattia vascolare comprendeva: infarto miocardico, angina pectoris o ischemia miocardica, claudicatio intermittens.
I sintomi dell’apatia sono stati valutati a cadenza annuale, utilizzando la scala GDS ( Geriatric Depression Rating Scale ) 15-item, per i soggetti da 85 fino a 90 anni.

Gli item dell’apatia alla scala GDS hanno mostrato una sensibilità del 69% e una specificità dell’85%.

Al basale, 69 soggetti con apatia, ma senza depressione, hanno presentato in modo significativo più patologie cardiovascolari rispetto ai 287 soggetti senza apatia.

Tra i 287 individui senza apatia e depressione, l’aumento dell’apatia, ma non della depressione, durante il periodo osservazionale è risultato significativamente più alto per ciascuna patologia cardiovascolare aggiuntiva, al basale.

In conclusione, gli anziani con malattia vascolare hanno presentato una più alta incidenza di apatia, ma non di depressione. Questo sta ad indicare che nell’anziano, l’apatia e la depressione hanno differenti eziologie. ( Xagena2008 )

van der Mast RC et al, Int J Geriatr Psychiatry 2008; 23:266-271


Cardio2008 Psyche2008


Indietro