Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
XagenaNewsletter

Patogenesi delle vene varicose


L’incompetenza valvolare e il reflusso sono caratteristiche comuni delle vene varicose primarie, e per lungo tempo sono state ritenute esserne la causa. Recenti evidenze, tuttavia, suggeriscono che i cambiamenti a livello della parere delle vene può precedere la disfunzione valvolare.

Una storia familiare positiva, l’età, il sesso, e la gravidanza sono importanti fattori di rischio per la formazione di vene varicose.

Areee di iperplasia dell’intima e proliferazione delle cellule muscolari lisce sono spesso riscontrate nelle vene varicose, sebbene siano anche presenti regioni di atrofia.

Il contenuto totale di elastina nelle vene varicose, rispetto alle vene non-varicose, è ridotto; i cambiamenti nel contenuto di collagene non sono ben definiti.

Nelle vene varicose le metalloproteinasi della matrice, tra cui MMP-1, MMP-2, MMP-3, MMP-7, e MMP-9, l’inibitore tissutale delle metalloproteinasi, TIMP-1 e TIMP-3, sono up-regolati.

L’attivazione dell’endotelio stimola il reclutamento dei leucociti e il rilascio dei fattori di crescita; ciò conduce alla proliferazione delle cellule muscolari lisce e alla migrazione.

Nelle vene varicose è stata anche dimostrata un’alterazione dell’apoptosi. ( Xagena2009 )

Lim CS, Davies AH, Br J Surg 2009; 96: 1231-1242


Cardio2009


Indietro