52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
XagenaNewsletter

Esiti non-favorevoli per i pazienti ipertesi di età superiore ai 40 anni con displasia fibromuscolare dell’arteria renale sottoposti a angioplastica


Ricercatori della Mayo Clinic hanno descritto gli esiti dei pazienti sottoposti ad angioplastica, di età superiore ai 40 anni con ipertensione refrattaria / labile / sintomatica.

Lo studio ha riguardato 28 pazienti sottoposti ad angioplastica nel periodo 1999-2005, per displasia fibromuscolare renale.

Sono stati esclusi i pazienti se presentavano concomitante stenosi aterosclerotica dell’arteria renale( n=4 ) o con periodo osservazionale inferiore a 1 mese ( n=8 ).

Il gruppo di studio ha incluso 16 pazienti di origine caucasica ( 21 procedure; età media: 65.5 anni; sesso femminile: 88% ).

I fattori di rischio cardiovascolari comprendevano ipertensione refrattaria / labile / sintomatica ( n=13 ), fumo ( n=1 ), diabete mellito ( n=2 ), dislipidemia ( n=8 ).

Durante un periodo mediano di 12.8 mesi, 18 procedure ( 95% ) sono andate incontro a fallimento, di cui 8 ( 42% ) entro 1 mese e il rimanente entro 1 anno.

Dallo studio è emerso che l’angioplastica nei pazienti, di età maggiore di 40 anni, con displasia fibromuscolare renale è associata a esiti non-favorevoli, probabilmente a causa di ristenosi precoce. ( Xagena2009 )

Thatipelli MR et al, Angiology 2009; 60; 714-718


Cardio2009 Nefro2009



Indietro